IL “PASSAGGIO” ALLA ISO 9001:2015 – LA DEADLINE
Categorie:

Con Settembre 2018 tutti i certificati ISO 9001:2008 scadranno. Dunque, entro tale data, ogni azienda avrà dovuto provvedere all’aggiornamento alla nuova ISO 9001:2015. Questo significa che, con mesi di anticipo secondo il caso, ogni azienda dovrà aver richiesto all’Ente di Certificazione l’audit per il passaggio alla nuova ISO 9001:2015; così da avere garanzia di una tempistica adeguata.

Il primo passo prevede la GAP ANALYSIS del sistema corrente rispetto ai requisiti richiesti della nuova norma. Il risultato pratico di ciò è venire in possesso di un “cruscotto di comando”, sintetico e chiaro, grazie al quale individuare attività, processi e documenti che necessitano di aggiornamento.

L’analisi va a concentrarsi, in particolare, sugli elementi innovativi della nuova norma: l’approccio per “rischi-opportunità”, l’analisi del contesto con i suoi fattori interni ed esterni, la valutazione delle c.d. “informazioni documentate” per il governo e il controllo dei processi, l’individuazione di indicatori idonei a misurare le prestazioni in termini di efficacia ed efficienza.

Il “passaggio” alla nuova norma è un’occasione importante per la tutela dell’azienda e il miglioramento dei processi.