G.D.P.R. – LA NUOVA NORMA UNI/PDR 43:2018 PER LA GESTIONE DEI DATI PERSONALI IN AMBITO ICT
Categorie:

A breve distanza dall’emanazione, nel Settembre u.s., del D. Lgs. 101/2018 che ha dato attuazione, in Italia, al Regolamento Europeo 2016/679, il comitato UNI ha promulgato una nuova prassi di riferimento per la gestione dei dati personali in ambito ICT.

La norma UNI/PdR 43:2018 fornisce le linee guida per la definizione e l’attuazione dei processi afferenti al trattamento di tali dati mediante strumenti elettronici (ICT) e costituisce la nuova base di riferimento certificativo per gli Enti Accreditati.

Attraverso di essa è quindi possibile dimostrare la conformità, l’efficacia e la security del proprio sistema di gestione dei dati personali in ambito aziendale.

Vuoi valutare rischi ed opportunità riferiti all’adeguamento al G.D.P.R.? Un consulente CHANGE+ è a tua disposizione. Richiedi informazioni all’indirizzo info@changeplus.it.

G.D.P.R.: il D. Lgs. 101/2018 ENTRA IN VIGORE il 19 Settembre
Categorie: ,

Il D. Lgs. n. 101/2018 di adeguamento del D. Lgs. 196/2003 (Codice Privacy) al Regolamento UE 2016/679 G.D.P.R. è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 205 il 4 Settembre u.s. e sarà vigente dal giorno 19 p.v.

Come da notizia CHANGE+ del giorno 2 u.s., https://www.changeplus.it/organizzazione/privacy/ancora-in-tempo-per-il-g-d-p-r-approvato-il-decreto-italiano/, di cui si invita alla lettura, il Codice Privacy previgente al Regolamento, non viene, dunque, abrogato.

In tema di sanzioni, l’art. 22, co. 13 recita: “per i primi otto mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, il Garante per la protezione dei dati personali tiene conto, ai fini dell’applicazione delle sanzioni amministrative e nei limiti in cui risulti compatibile con le disposizioni del Regolamento (UE) 2016/679, della fase di prima applicazione delle disposizioni sanzionatorie“.

La moratoria prevista non esime, quindi, come abbiamo già avuto modo di condividere nel precedente post e presso i clienti, dagli obblighi di adeguamento: il “tenere conto” della “fase di prima applicazione delle disposizioni sanzionatorie” è infatti cosa diversa dall’esimere.

Vuoi valutare i rischi riferiti al mancato adeguamento al G.D.P.R. e le opportunità? Un consulente CHANGE+ è a tua disposizione. Richiedi informazioni senza impegno all’indirizzo info@changeplus.it!

Privacy, 231/01, Soa, Gare di Appalto
Categorie:

PRIVACY – Regolamento UE 679/2016

Il Regolamento Europeo uniforma e armonizza la legislazione comunitaria in materia di protezione dei dati personali, agevolando le imprese e definendo, finalmente, un quadro comune.

Le novità in termini di informazione, conservazione dei dati e responsabilità impongono una analisi approfondita, a partire dal trattamento dei dati personali.

L’approccio di CHANGE+ prende il via dalla valutazione del c.d. “impatto privacy” per un audit finalizzato ad individuare rischi specifici, diritti e libertà degli interessati; così da porre in essere un sistema di gestione coerente a tutela dell’azienda.

 

RESPONSABILITA’ AMMINISTRATIVA DEGLI “ENTI” – D. Lgs. 231/01

Il D. Lgs. n. 231/01 ha introdotto un concetto autonomo di responsabilità per quegli “Enti” che abbiano tratto vantaggio dall’aver commesso determinati illeciti a riferirsi a persone fisiche penalmente persguibili.

Tale responsabilità si aggiunge a quella di Amministratori, Dirigenti e Preposti e mette così a rischio lo stesso patrimonio sociale.

Potenziali esimenti sono l’adozione di un Modello Organizzativo di Gestione e Controllo e l’istituzione di un Organismo Autonomo di Vigilanza che garantiscano l’analisi, la gestione e la sorveglianza dello sviluppo di questa tipologia di rischi.

CHANGE+ offre servizi di consulenza per l’implementazione del Modello Organizzativo D. Lgs. 231/01 che integra all’interno di procedure e disposti riferiti a normative diverse. In questo modo, la gestione di impresa è fluida, coerente e sinergica, senza ridondanze.

 

QUALIFICAZIONE SOA – D. Lgs. 50/2016

L’obbligo di qualificazione è una necessità per le aziende che partecipano a GARE PUBBLICHE.

L’analisi dei requisiti economico-finanziari e la verifica tecnica vengono da subito contestualizzati secondo i criteri di accettabilità stabiliti da parte degli Enti di Attestazione ed in coordinamento con essi; così da rendere la consulenza CHANGE+ certa nel risultato e resa in all’interno di tempistiche ottimizzate.

 

CHANGE+ offre anche servizi accessori come la predisposizione di documentazione necessaria per la partecipazione a Gare di Appalto e per l’iscrizione all’Albo Fornitori di Stazioni Appaltanti.